Qual è la differenza tra Agente e Broker Assicurativo?

Si sente spesso parlare di queste figure ma raramente c’è chiarezza per quanto riguarda la differenza tra agente e broker assicurativo e i ruoli che ricoprono.

L’Agente Assicurativo

L’Agente Assicurativo opera per conto di una o più compagnie (monomandatario o plurimandatario). Riceve il mandato dalle compagnie assicurative per collocarne i prodotti sul mercato.

Il Broker Assicurativo

Il Broker Assicurativo opera per conto del cliente e riceve da lui il mandato per ricercare, potenzialmente fra tutte le compagnie assicurative, il prodotto migliore e più adatto.

qual-e-la-differenza-fra-agente-e-broker-assicurativo

Questa è la differenza sostanziale, ma le due figure possono essere tanto simili quanto diverse, a seconda delle situazioni e dei contesti in cui vengono analizzate.

Il broker, anche se di fatto inevitabilmente si lega ad una cerchia di compagnie o agenzie di fiducia con le quali lavora di più, potenzialmente può accedere all’offerta di tutte le compagnie, dialogando con le direzioni generali o con le agenzie sul territorio. Il broker analizza il rischio, lo valuta e propone la soluzione migliore per il cliente.

La vera forza del brokeraggio si evidenzia quando è necessario ricercare un prodotto assicurativo particolare, che esca dall’ordinaria offerta delle tradizionali compagnie assicurative e che richieda consulenze e ricerche di mercato più approfondite.

Questa particolarità può risiedere nella quotazione di un rischio poco noto o elevato, nella necessità di un alto massimale, in una polizza o un complesso di polizze dedicate ad un’azienda specifica o una professione difficile da tutelare.

In queste occasioni più che mai il broker seleziona le compagnie e i broker grossisti (broker che costruiscono, in accordo con le compagnie, contratti di polizza in esclusiva per coprire rischi precisi) che ritiene maggiormente adeguati per la copertura del rischio, richiede delle quotazioni e sceglie poi il prodotto più adatto.

Qui un articolo di approfondimento sulla figura del Broker assicurativo:
Intervista di Marco Frattaruolo  al Broker Mirko Odepemko

2 Comments
  1. Avrei un quesito urgente da sottoporvi:
    una società (SPA) può conferire mandato di brokeraggio ESCLUSIVO a due distinti broker assicurativi (entrambi iscritti in sezione B del rui) con medesima lettera di incarico??
    Cito testualmente:
    ” la società xxx nomina il broker “a insurance” e il broker “B insurance” come propri consulenti esclusivi per provvedere alla gestione amministrativa e tecnica di tutti i contratti assicurativi che abbiamo attualmente in corso e che stipuleremo durante la vigenza del presente contratto….”
    Questo mandato è da considerarsi ” regolare” o, il fatto che conferisca contemporaneamente un mandato esclusivo a due diversi broker è da considerarsi privo di valore?
    Grazie.
    E.s.

    • Buonasera,
      purtroppo non abbiamo mai avuto a che fare con un mandato di brokeraggio di questo tipo. La normativa favorisce la collaborazione di intermediari iscritti nelle sezioni A e B del Registro Unico Intermediari (Agenti e Broker), perciò non è raro trovare contratti intermediati da più consulenti (può trovarne i riferimenti nel modello 7b associato ad ogni polizza).

      Per una risposta esaustiva e autorevole riguardante il mandato posso consigliarle di rivolgersi ad AIBA, Associazione di Categoria dei Broker di Assicurazione o ad IVASS, l’organo di vigilanza del nostro settore.

      Spero di essere stata di aiuto,

      un saluto,

      Valentina – Avo Centro Assicurativo Broker

Leave a Reply

Ultimi articoli dal nostro blog

Facebook

Unable to display Facebook posts.
Show error

Error: Error validating application. Application has been deleted.
Type: OAuthException
Code: 190
Please refer to our Error Message Reference.

Avo Centro Assicurativo Broker è associato AIBA:

avo-centro-assicurativo-broker-iscritto-aiba